Prima Pescara

Il Castello Giammaria

Transitando per via Rigopiano, un osservatore attento, può notare, in dissonanza col circondario, la torre di un castello. E' il castello Giammaria. Per noi che ci transitiamo spesso è una delicata presenza di sempre, che mai si impone, così com'è nascosto tra gli ulivi e gli alti palazzoni della zona.

La storia

Il complesso di proprietà della famiglia Giammaria era formato da 3 strutture, edificate nell'arco di 30 anni.

Il nucleo originario  si era sviluppato attorno alla casa colonica.  La famiglia Giammaria, composta da ricchi latifondisti chietini, la acquistò alla fine dell'800, acquisendola all'asta. Questa era composta da due piani. Nella foto d'epoca si nota la scala a tenaglia di accesso al piano "nobile". Quest'ultima fu abbattuta per far posto ad un locale al piano terra che fungeva da balconata per il piano superiore. Fonti non confermate indicano la casa rurale quale capanno di caccia borbonico dell'800, poi proprietà di una famiglia nobile di Penne e sembrerebbe vi soggiornarono persino i Savoia.     primi-del-900Internamente, il piano terra aveva dei soffitti a crociera, mentre quelli del primo piano erano a padiglione e riccamente affrescati.

I Giammaria però ne modificarono la destinazione d'uso trasformandola in residenza e impiegarono i terreni del circondario nel primo nucleo industriale che trasformerà la zona da prevalentemente agricola a industriale. E' proprio lì infatti che sorgerà la filanda.

Il nucleo industriale era composto dalla filanda vera e propria, di due piani, in cui quello superiore fungeva da magazzino e da vasconi nella parte posteriore. Della struttura rimangono delle foto d'epoca o del recente rudere, successivamente abbattuto per far posto ad un complesso immobiliare.

 Il castello fu edificato nel 1927 nella fiorente ed appena nata provincia di Pescara.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Grazie alla buona riuscita delle attività della filanda, il capostipite decise, infatti, la costruzione del castello, proprio a dimostrazione del prestigio e del potere economico raggiunto dalla famiglia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Post Navigation

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: