Prima Pescara

La madonnina del porto

IMG_20140522_104900 padreLa madonnina del porto. Intervista a Marino Frociacchi.

Incontriamo Marino in un pomeriggio di Maggio. Vera icona della comunità di Borgomarino. Memoria storica  dei fatti salienti degli ultimi anni, così, tra una chiacchiera ed un caffè, parlando del porto, ci raconta la storia della Madonnina.

Fu inaugurata l’08 dicembre 1954 nel giorno dell’Immacolata Concezione, ma la sua storia era diversa. Negli anni ’50 fu nominato parroco di Borgomarino, Padre Moretta. Uomo forte e determinato a far avvicinare il borgo dei pescatori alla chiesa. Marino ci racconta che diceva spesso a Padre Moretta “La chiesa deve venire ai pescatori, i pescatori non verranno mai alla chiesa”.  Così accadde che la chiesa andò ai pescatori. E Padre Moretta divenne parte integrante della comunità di Borgomarino.

Ma torniamo alla Madonnina.pom

Negli anni 50 Padre Moretta passeggiava nella zona del porto. Si avvicinò ad un gruppo di pescatori e rivolgendosi ad uno di loro esordì “tu si nu pescator” (era Marino) e lui rispose “tu si nu pret‘”. Padre Moretta tese la mano a Marino per presentarsi, ma questi la ritrasse dicendo che l’aveva sporca di olio. Allora Padre Moretta disse “meglio na mano unda che na mano buciarda” e si fermò a fumare con loro la solita sigaretta Astor. Spiegò la sua intenzione di erigere una statua al porto come protezione dei pescatori e della sua idea di dedicarla a San Gabriele o San Andrea. Marino allora gli fece notare che quando un pescatore si trova in mezzo alla tempesta “nin dic Sant Andrea aiutami tu o San Gabriele, dic Maddonna me aiutm tu ..” allora si decise che a protezione di tutti i marinai ci sarebbe stata la Madonna.

Iniziarono una raccolta di fondi e la prima statua fu realizzata in gesso. Appena pronta fu inserita in un piedistallo sulla stele e posizionata girata di 180° perchè guardasse il mare fino alla Sicilia e fungesse da protezione per tutti. I pescatori la volevano all’interno del borgo ma Padre Moretta decise “La Madonna nin è la tu .. è di tutti.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Post Navigation

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: